Ars Artis

Ars Artis


Ars Artis Evidenza

Ritratti In Carcere

E’ una esposizione davvero particolare quella allestita nella sede universitaria Bocconi a Milano. Si tratta di una rassegna di volti, tutti in bianco e nero, che la fotografa Margherita Lazzati con l’efficacia dei suoi reportage sociali ha raccolto nel corso di oltre cinque anni, settimana dopo settimana, durante gli incontri di scrittura creativa dell’istituto. Ne sono risultati 30 fotografie con 25 ritratti di persone recluse e 5 di volontari che come ha avuto modo di raccontare la stessa Margherita Lazzati, si collocano in una dimensione della luce, dello spazio, sfondo, tempo e relazioni che appartengono a una realtà tanto definita da non essere modificabile. Non si tratta di un racconto, quindi, bensì di un’apparenza fisica che viene fermata. Un aspetto , una figura, una sembianza un atteggiamento, un portamento senza retorica e senza l’ambizione di andare oltre o di cercare di cogliere l’anima.

Ars Artis Evidenza

Salita al Pordenone

A Piacenza, nella chiesa di Santa Maria di Campagna, è stata allestita una interessante proposta culturale con l’apertura al pubblico del camminamento degli artisti che porta fino alla cupola affrescata dal pittore friulano Giovanni Antonio De Sacchis detto il Pordenone.

Ars Artis Evidenza

I Misteri della Cattedrale

I misteri della cattedrale di Piacenza in un labirinto del sapere è questo il nuovo percorso proposto dal museo con l’apertura di un nuovo allestimento che si integra in un percorso di ascesa che attraverso luoghi, alcuni mai aperti prima d’ora, conduce fino alla cupola. Il nuovo percorso del museo della cattedrale inizia dai giardino sul retro delle absidi ed accompagna il visitatore in un crescendo di emozioni e di sensazioni in quello che è un vero e proprio viaggio nel tempo secondo una modalità multimediale attraverso la cattedrale piacentina.

Ars Artis Evidenza

Museo Diocesano di Vicenza

Manuela Mantiero presenta il Museo Diocesano di Vicenza dedicato al vescovo Mons. Pietro Nonis. All’interno troviamo una collezione di 500 sfere di minerali, marmi e quarzi; Icone su vetro della Transilvania; il mantello rosso porpora antichissimo e prezioso; una Vasca di epoca romana; Pinacoteca con dipinti che vanno dal ‘400 al 1700 e un ritratto del vescovo vicentino Matteo Priuli

Ars Artis Evidenza

Steve McCurry “Icons”

Le Scuderie del Castello Visconteo di Pavia ospitano un’ampia retrospettiva dedicata al lavoro di Steve McCurry uno dei più grandi maestri della fotografia contemporanea.
La mostra curata da Biba Giacchetti,propone oltre 100 scatti che documentano al meglio ciò che McCurry ha realizzato in quarant’anni di attività. E’ un viaggio simbolico, lungo un universo di esperienze e di emozioni partendo dal celebre ritratto di Sharbat Gula la ragazza fotografata in un campo profughi di Peshawar in Pakistan, divenuta un’icona con il suo sguardo triste
All’interno del percorso espositivo è proiettato un video, dal titolo “Le massime di Steve McCurry”, in cui l’artista americano racconta il suo modo di intendere la fotografia e un altro filmato, prodotto dal National Geographic, dedicato alla lunga ricerca che ha consentito di ritrovare, 17 anni dopo, “la ragazza afghana” ormai adulta.



Chiesa

GIOVANI VERSO ROMA

Migliaia di giovani si recheranno a Roma l’11 e il 12 agosto per incontrare il Papa in vista del Sinodo che si terrà in ottobre. Tra loro anche molti veronesi.

Evidenza Speciali di Telepace

RIUSE – Trasformando scarti in valore

Anche in Italia arriva Tess, acronimo che sta per (Textile with ethical sustainbility and solidarity) ovvero il gruppo sociale europeo nato per dare vita a forme di commercio equo nel settore della raccolta e della vendita di abiti usati. Un annuncio che è stato dato a Milano nel corso di un convegno dedicati ai 20 anni di attività delle cooperative RIUSE ovvero raccolta indumenti usati solidale ed etica, la prima realtà italiana ad aderire al gruppo. RIUSE, la rete cooperativa del consorzio FARSI PROSSIMO, è stata fondata 20 anni fa su ispirazione della caritas ambrosiana ed in questi anni ha garantito lavoro regolare per alcune decine di persone, raccolto indumenti usati attraverso la rete di 2300 contenitori stradali.

Prima di andartene iscriviti alla nostra newsletter