Ritratti In Carcere

E’ una esposizione davvero particolare quella allestita nella sede universitaria Bocconi a Milano. Si tratta di una rassegna di volti, tutti in bianco e nero, che la fotografa Margherita Lazzati con l’efficacia dei suoi reportage sociali ha raccolto nel corso di oltre cinque anni, settimana dopo settimana, durante gli incontri di scrittura creativa dell’istituto. Ne sono risultati 30 fotografie con 25 ritratti di persone recluse e 5 di volontari che come ha avuto modo di raccontare la stessa Margherita Lazzati, si collocano in una dimensione della luce, dello spazio, sfondo, tempo e relazioni che appartengono a una realtà tanto definita da non essere modificabile. Non si tratta di un racconto, quindi, bensì di un’apparenza fisica che viene fermata. Un aspetto , una figura, una sembianza un atteggiamento, un portamento senza retorica e senza l’ambizione di andare oltre o di cercare di cogliere l’anima.

0 comments Show discussion Hide discussion

Add a comment

More in Ars Artis

More in Evidenza

Prima di andartene iscriviti alla nostra newsletter